Luglio-Agosto


 







IN GIARDINO

I mesi di luglio e agosto sono ideali per le talee di rosa, rosmarino, menta, aloe, geranio ecc., saranno pronti per essere trapiantati la prossima primavera.
Secondo il lunario, nella fase di luna crescente la linfa tende a dirigersi verso in basso favorendo una maggiore radicazione.
Attenti agli attacchi dei parassiti che proliferano in questi mesi, controllate le vostre piante.

In agosto si iniziano le lavorazioni principali del terreno per preparare il suolo ai lavori autunnali: arare, vangare ecc. per chi desidera seminare un prato o posare un tappeto erboso.

Le piante in vaso o in piena terra hanno bisogno di nutrimento, le frequenti irrigazioni dilavano il terreno rendendolo povero di sostanze nutritive,

Interrate i bulbi che fioriranno in autunno o nella prossima primavera.

Un buon momento anche per trapiantare nelle aiule le piante biennali.

Eliminate le infestanti e lavorate leggermente il terreno in superficie per arieggiarlo e migliorare la penetrazione dell’acqua.


AGRUMI

Nel mese di luglio è ancora possibile tagliare i nuovi rami vigorosi (succhioni) che sottraggono linfa alla pianta e ai rami fruttiferi.

Nei mesi di luglio e agosto:

Legate alle branche più forti e grosse i piccoli rami che portano frutti pesanti
, servirà a non farli spezzare sotto il peso o in  caso di forte vento (soprattutto per i grossi frutto di cedro, lipo, pompelmo...).

Abbondate con le irrigazioni, in questo periodo le esigenze idriche sono importanti sia per le esigenze vegetative, sia per portare a maturazioni i frutti. Anche se piove molto, non è detto che la pianta in vaso beva a sufficienza, controllate anche le foglie, se appaiono appassite e accartocciate la pianta ha sicuramente bisogno di acqua. Irrigate in modo abbondante, anche 2/3 volte, a distanza di 15 minuti circa, dando così modo alla terra di idratarsi al meglio. Le elevate temperature e il vento seccano il terreno.

Se dovete assentarvi da casa per delle piccole vacanze e non disponete di un impianto d’irrigazione automatico o di un amico che lo faccia al posto vostro, solo in questo caso, disponete un contenitore abbastanza capiente in cui poter riporre il vostro agrume e riempitelo d’acqua per 1/4 dell’altezza del vaso, al vostro ritorno toglietelo subito dall’acqua e lasciate sgocciolare molto bene la pianta. Vi ricordiamo che operazioni di questo genere se protratte a lungo possono causare marciumi radicali.

Spostate il vaso di agrume in una zona del giardino a mezz’ombra, dovrà disporre di sole il mattino e di un riparo ombroso nel pomeriggio


LE CONCIMAZIONI

Se utilizzate un concime liquido è il momento di somministrarlo, se utilizzate un lenta cessione attendete settembre.

I lupini vi ricordiamo vanno somministrati ogni mese.

In questi mesi estivi grande attenzione si dovrà porre alle infestazioni.

Controllate le foglie, potrebbe capitarvi di vedere sui vostri agrumi, cocciniglie, cocciniglie cotonose o individuare l’opera distruttrice delle minatrici.
Con la cocciniglia e la cocciniglia cotonosa, se le parti interessate sono poche, converrà procedere alla rimozione dei frutti attaccati, alla pulizia dei rametti e delle foglie, da effettuare con acqua e sapone di marsiglia e uno spazzolino oppure, procedere manualmente alla rimozione delle foglie che dovranno essere bruciate,quest’ultima modalità andrà applicata alle foglie sotto attacco della minatrice.

Controllate anche la presenza di formiche, dovranno essere tenute lontane perché interferiscono con i nemici naturali della cocciniglia.
Se l’infestazione è massiccia, procedete con prodotti fitosanitari appropriati, ricordate di togliere i frutti ormai maturi, passerà del tempo dopo il trattamento per poterli consumare, leggere i tempi di sicurezza riportati sull’etichetta del prodotto che state utilizzando.

I LAVORI DI OTTOBRE