Novembre-Dicembre



 

IL RICOVERO DEGLI AGRUMI


Prima di riparare gli agrumi è bene ricordare di fare un controllo visivo:

guardo la pianta e tolgo se ci sono, rami secchi, succhioni o polloni, le mummie o i frutti deperiti, i rami legnosi se non sono posizionati correttamente;

controllo parassiti: verifico con attenzione sotto le foglie, al colletto del tronco e sui rami la presenza di parassiti

- minatrice: eliminare le foglie colpite;

- cocciniglia: trattare con olio bianco;

- presenza di muffe: trattamento con il verderame. 

 

Esprre le piante a Sud o a Ovest quando è possibile 

Sono da evitare i locali troppo riscaldati, il clima secco degli appartamenti infatti, tende a far perdere le foglie a quasi tutte le varietà di agrumi.

 

Se si ripone in una serra fredda di piccole dimensioni, dove non è previsto nessun tipo di riscaldamento, un modo per mitigare la temperatura consiste nell’installare delle comuni lampadine a incandescenza da collocare alla base della pianta e da accendere nei momenti in cui il clima è particolarmente rigido.

Per consigli o nursery invernale la "Limonaia di Lauro" è vostra disposizione, se le vostre piante sono troppo grandi, veniamo a ritirarle noi. 

I LAVORI DI APRILE/MAGGIO


LAVORI IN GIARDINO

Quando le temperature scendono sotto i 10° è tempo di effettuare gli ultimi lavori negli orti e nei giardini e definire le protezioni invernali.

 

Con la luna calante e attrezzi ben puliti e disinfettati rimuovere le parti morte o secche delle piante.

 

In questo periodo si possono mettere a dimora le piante che hanno già perso le foglie (il terreno non deve essere gelato), proteggere con abbondante pacciamatura.

 

Pacciamare e rincalzare la base dei tronchi per proteggere le radici dagli sbalzi di temperatura.

 

Ripulire il prato dalle ultime foglie cadute e dalle infestanti.